martedì 24 aprile 2012

Lovely Complex - Risa Koizumi WIP

Ci siamo quasi!
Ho dipinto gli occhi

Ho cominciato a fare un po' di sfumature


E ho dipinto i particolari del cardigan


domenica 22 aprile 2012

Lovely Complex - Risa Koizumi WIP

Il progetto Risa procede e devo dire di essere a buon punto.




Spero di riuscire a finirla entro la settimana prossima.

Iwata vs Fengda

Ho ricevuto un bellissimo regalo: un nuovo aerografo! Questa volta, però, un Signor Aerografo, anzi Aerografo-san, dato che è giapponese! Un Iwata HP-BH, uno degli articoli di punta della linea professionale Iwata. Forse in mano mia è anche un po' sprecato dato che le sue potenzialità vanno ben oltre la colorazione dei resin kit.


Fino alla settimana scorsa ho usato un Fengda BD-208. E' un aerografo cinese ed è una copia esatta del mio nuovo Iwata-san!

A vederli così, uno di fianco all'altro, sembrano proprio identici vero? Eppure sono come il giorno e la notte!
Ho fatto questo post perchè per molto tempo ho cercato qualcuno che in un qualche forum spiegasse perchè spendere 250 euro per un Iwata, quando si poteva comprare la copia esatta per 70 euro ma non ho mai trovato niente di specifico.
Probabilmente anche per inesperienza, ho sempre fatto veramente fatica ad utilizzare il Fengda. Era sempre intasato e dovevo smontarlo in continuazione per pulirlo. Lo spruzzo non era uniforme e dovevo lavorare senza il copriago perchè il colore si condensava sui bordi e dopo qualche minuto delle enormi gocce cadevano sul modellino. Per quanto riguarda i colori, invece, fin da subito mi è stato impossibile utilizzare i normali colori acrilici e ho dovuto comprare specifici colori per aerografia come i Createx o i Medea, che oltre ad essere costosissimi hanno anche di brutto che vengono prodotti solo nei colori primari e qualche secondario. Questo cosa significa? Che per ottenere un colore specifico bisogna saper miscelare i colori nelle giuste dosi. E questo va ben oltre al "giallo+blu=verde".
Poi è arrivato Iwata-san e mi si è aperto un nuovo mondo! La regolazione di pressione è precisissima. Il cambio colore è perfetto e in una settimana di lavoro non si è intasato neanche una volta, anche utilizzando i normalissimi colori acrilici. Uno spettacolo!
Come ho già detto, non sono in grado di testarne tutte le potenzialità ma nonostante questo, per ora, i soldi che è costato li vale tutti, anche solo per il risparmio di tempo e per la precisione di spruzzo.

mercoledì 18 aprile 2012

Kanu e Risa Koizumi WIP

Il mio progetto Risa sta procedendo un po' a rilento in quanto ho messo in preparazione un altro modellino. Ho pensato di non riprendere fuori aerografo, compressore, colori e pennelli solo per un modellino piccolo come questo (è alto circa 20cm) ma di lavorare in contemporanea su qualcosa di più ambizioso: Kanu. Un resin kit in scala 1/3 alto 50cm! 
Eccola, parzialmente assemblata. La pila in basso a sinistra è una normalissima pila stilo e dà l'idea della grandezza del modellino. Uno spettacolo!
Quindi, come dicevo, ho passato gli ultimo giorni a scartavetrare, stuccare e primerare il modellino più grande su cui abbia mai messo le mani. Effettivamente è un'impresa perché lavorare sul piccolo è molto più semplice ma lei è troppo bella per aspettare in una scatola!

Nel frattempo Risa ha preso colore!