giovedì 19 gennaio 2012

Tokyo 2.1 - Shinjuku, Ueno e cena a Kanda

Martedì 27 dicembre

Altra giornata all'insegna del bel tempo e del cielo azzurro.
Lo so, possiamo sembrare noiosi ma lo abbiamo aspettato talmente a lungo che anche in questa giornata siamo andati alla caccia del panorama con Fuji annesso!



La visita al Tokyo Metropolitan Government Building del 2010 è stata la nostra prima vista dall'alto su Tokyo e, onestamente, ne siamo rimasti molto delusi, tanto da non ripetere l'esperienza nell'aprile dell'anno dopo. Questo perchè, purtroppo, nei mesi più caldi, da marzo a ottobre, l'umidità, la foschia e lo smog a Tokyo sono talmente elevati da precluderti la visuale di palazzi che sono anche relativamente vicini. Ricordo che verso le 12 a malapena ero riuscita a scorgere la Tokyo Tower.
Ma in inverno l'aria è più tersa e si può godere di un bellissimo panorama. Ecco perchè abbiamo approfittato di un'altra bella giornata per salire a 243 metri alla caccia del Fuji!
Panorama bellissimo, sì, ma in ogni visita bisognerebbe tener presente anche l'orario ed evitare di andarci negli orari in cui il sole è molto alto perchè riflette sui vetri e impedisce di fare belle foto! Purtroppo però molti edifici aprono verso le 10 e quindi bisogna accontentarsi!
Le foto di questa giornata non sono speciali proprio a causa del sole.


In queste due foto si vede bene il disturbo creato dal sole, in quanto si vedono tutti i riflessi sul vetro....
Comunque, qui sotto lo Sky Tree

La Tokyo Tower e all'estrema destra la Mori Tower a Roppongi Hills.

Siamo rimasti all'osservatorio un'oretta, poi ci siamo incamminati di nuovo verso Shinjuku Est per fare una passeggiata senza una meta precisa.
Qui in basso i grattacieli di Shinjuku ovest col Cocoon Builing in fondo.
L'edificio alto a destra invece è un hotel,

questo! E' il Keio Plaza Hotel, uno dei tanti hotel di lusso a Shinjuku.

Nel pomeriggio siamo rientrati in hotel per appoggiare un po' di cose e prepararci per la cena che avevamo organizzato con Ryuta (il mio sensei di giapponese) e una ragazza conosciuta sul gruppo di Facebook, Japan no Yume.
Verso sera siamo usciti di nuovo e, poichè l'incontro era a Kanda alle 19.10, abbiamo fatto un giro a Ueno. Prima allo Yamashiroya per aggiornarci sulle ultime trovate giapponesi in fatto di gadgets e cazzate varie, poi allo Yodobashi Camera ed infine al parco.
Un po' dopo la scalita d'ingresso, avevano addobbato di luci uno dei più begl'alberi che avessi mai visto! Questo albero enorme, immerso nel buio, era l'unico a richiamare l'atmosfera natalizia e coi suoi fantastici giochi di luce illuminava la porzione di cielo nero sovrastante.
Le foto non gli rendono davvero giustizia.


Ho provato a caricare il video, fatto col telefono e molto breve. Spero si veda!

video

Alle 19.30 dalla stazione di Kanda, Ryuta ci ha guidati fino al ristorante. Un'izakaya di cui ignoro assolutamente il nome! L'izakaya è un locale tipico, dove si recano i giapponesi dopo il lavoro per bere - leggi: ubriacarsi - in compagnia, ma a quanto pare si cena anche.
Temevo molto quella cena, perchè, chi ci conosce lo sa, noi non amiamo nè la cucina giapponese nè il pesce. Avrei declinato l'invito ma era da tanto che non vedevo Ryuta ed inoltre avevo proprio voglia di conoscere quella ragazza del gruppo di Facebook che mi risultava così simpatica online.
Incontrare di persona qualcuno col quale si è solo scambiato messaggi in chat è strano! Per me è stata un'esperienza nuova, quindi l'ho vissuta con un po' di emozione. E' particolare perchè dopo tanto scrivere, scambiarsi idee e battute sembra di conoscersi da tempo, eppure, al momento, ci si ritrova davanti un estraneo, del quale non si conosce la voce, gli sguardi e le espressioni.
Dal punto di vista della compagnia è andato tutto bene e ci siamo divertiti molto, dal punto di vista culinario un po' meno! Non so i nomi degli innumerevoli piatti, piattini, ciotoline e intingoli vari che sono stati portati in tavola ma so che ho visto passare tante cose strane. Troppe!
Posso documentare solo il nabe (grazie Sara per la foto!!), una padella piena di brodo, continuamente tenuto in ebollizione dal fornelletto sottostante.
In questo brodo vengono cotti bocconcini di pollo, funghi, verdure e riscaldati gli udon.
Potrebbe essere un po' paragonato alla nostra fonduta di carne, che io però non ho mai assaggiato.

La serata si è conclusa in una specie di sala da té, dove abbiamo preso un dolce e qualcosa da bere.

2 commenti:

  1. Peccato per i riflessi sul vetro, ma che cielo azzurro spettacolare! È sorprendente che in una città enorme e affollata come Tokyo l'aria sia così pulita (almeno apparentemente) e si riesca a scorgere un cielo del genere.

    RispondiElimina
  2. Accidenti, non sono ancora riuscita a leggere i tuoi post sul viaggio! :( Scusami tantissimo, ma rimedio in questi giorni!!! Non vedo l'ora di vedere cosa ci racconti!! :)

    RispondiElimina