mercoledì 18 maggio 2011

Intervallo

箸と箸置き, hashi to hashioki: bacchette e poggiabacchette

Lo devo ammettere: non sono un'amante della cucina giapponese! Amo il Giappone, le sue tradizioni e i suoi abitanti ma non la cucina!
Anche perchè non mi piace il pesce quindi questo scarta in automatico il 70% dei piatti!
Nonostante questo mi sono ritrovata a subire il fascino delle bacchette e dei poggiabacchette. Noi abbiamo le posate (miiiiiiiille volte più comode e funzionali, intendiamoci!) ma normalmente sono in acciaio o tutt'al più decorate con manici colorati, niente di più. In Giappone, invece, si trovano scaffali pieni di bacchette decorate in tutti i modi.
Ci sono quelle con i personaggi degli anime, quelle pieghevoli per i bento, quelle colorate, quelle decorate, quelle dipinte a mano o quelle impreziosite con brillantini. Di legno laccato o di plastica.
I poggiabacchette seguono a ruota, riproducendo i soggetti più disparati. Basta un giro al Tokyu Hands per rendersi conto di quanti se ne possano trovare. Purtroppo non sono a buon mercato. Spesso sono in porcellana e costano intorno ai 5/6 euro.
Io ne ho comprati alcuni tra quelli che mi sembravano più rappresentativi.


Il fiore di sakura, l'hanami-dango 花見団子, il taiyaki 鯛焼き e l'edamame 枝豆.
Il fiore credo non abbia bisogno di spiegazioni!
L'hanami-dango, invece, è uno spiedino di palline di mochi in tre colori che si trova durante il periodo della fioritura. Ci sono una decina di varianti diverse per i dango, preparate anche in base al periodo dell'anno. Sono un vero caposaldo della tradizione culinaria tant'è che sono citati in un proverbio giapponese molto famoso: 花より団子, hana yori dango, che tradotto letteralmente significa meglio i dango dei fiori. In sostanza significa che sono meglio le cose utili di quelle effimere.
Il taiyaki è un dolce a forma di pesce. Letteralmente sarebbe orata cotta al forno. La ricetta originale lo prevede ripieno di marmellata di azuki ma negli ultimi anni (per fortuna!!) si sono diffusi anche quelli ripieni di crema, di crema alla fragola o di cioccolato. Questi posso dire di averli assaggiati e sono davvero buoni!!
Gli edamame sono fagioli di soya acerbi, lessati nel loro bacello, lasciati raffreddare, salati e serviti a tavola. Una mia amica giapponese li mangia come noi mangiamo le noccioline! Io li ho assaggiati ma li trovo davvero poco gustosi: un po' come mangiare dei piselli con solo il sale; il sapore è più o meno quello.

Questo invece è un completo bacchette/poggiabacchette che, nonostante il prezzo, non ho potuto non comprare! La foto non rende giustizia ma dal vivo sono bellissimi. Le bacchette sono in legno laccato e le estremità sono impreziosite da due brillantini blu. Il poggiabacchette, invece, non è laccato. La pittura nera lascia intravedere le nervature tipiche del legno. Un altro brillantino blu accompagna la firma dorata del designer.


Queste sono laccate nelle gradazioni del rosa pastello e sono state decorate con fiori di sakura.

Nessun commento:

Posta un commento