giovedì 28 aprile 2011

Arrivo a Tokyo

Martedì 05 Aprile

Il check in in hotel era previsto solo dalle 15 in poi, quindi abbiamo lasciato i bagagli alla reception e siamo andati a fare un giro. Abbiamo cercato l'altra fermata della metro e da lì siamo andati subito ad Akihabara!
Abbiamo ritrovato la ramenya in cui abbiamo mangiato diverse volte l'anno scorso,

Yodobashi Camera,


Radio Kaikan, Sega Club e tutti gli altri luoghi che sanno come far felice un otaku!
Io quest'anno, poi, avevo un sacco di cose a cui dare la caccia e le mie aspettative non sono state disattese!
Il pomeriggio è passato velocemente e, abbastanza stanchi, siamo tornati in hotel per prendere possesso della camera.
Siamo stati assegnati alla 212, al secondo piano. La camera, molto piccola, soprattutto per chi viaggia con due valigie e due borsoni, era comunque molto carina e ben tenuta. Non ho l'abitudine di scattare foto ma ne ho presa una dal sito dell'hotel!

Tavolino con connessione LAN, bollitore per l'acqua, TV a schermo piatto (nell'hotel dell'anno scorso avevamo un tubo catodico del 1800 che si accendeva per mezz'ora inserendo 100 yen =.=), comando luci e orologio/sveglia nella testiera del letto, bagno con washlet e ............finestra sigillata. Già. Questa l'unica nota dolente. La finestra non si poteva aprire e la temperatura in camera raggiungeva livelli altissimi, tanto che a volte dovevamo tenere aperta la porta che dava sul corridoio dell'hotel. Fortuna che eravamo a Tokyo e non a New York!!Quella sera ho dato un'occhiata veloce a facebook e sulla pagina di Japan no Yume qualcuno aveva pubblicato l'articolo apparso la mattina sul quotidiano Il Gazzettino di Venezia, proprio riguardante il caso Alitalia. Il primo segnale, dopo giorni di battaglia, che qualcosa si stava muovendo!



Subito dopo aver informato casa di essere arrivati, siamo andati a letto.Noi, per fortuna, non abbiamo la minima idea di cosa significhi la parola jat-lag, perchè, nè all'andata, nè al ritorno abbiamo mai avuto problemi di sonno! Non appena sopraggiunge il buio ci addormentiamo fino alla mattina seguente!
E così è stato anche per quella prima notte a Tokyo!

Nessun commento:

Posta un commento