giovedì 14 ottobre 2010

Codice QR

Durante il mio soggiorno a Tokyo ho notato impressi sugli articoli più disparati degli strani quadratini con al loro interno dei quadratini più piccoli. Non sapendo cosa fossero, avevo ipotizzato potesse essere un loro sistema di codifica, tipo codice a barre.
Da un paio di mesi a questa parte ho cominciato a notarli anche qui in italia.
Ho comprato una crema e ho ci ho visto stampato il famigerato quadratino!
Ieri sfogliavo un giornale e in una pagina di una pubblicità, in basso, ecco di nuovo il quadratino!
A quel punto ho capito che avrei dovuto approfondire l'argomento!
Quei quadratini, altro non sono che codici QR e se inquadrati dalla fotocamera del proprio telefono, su cui abbiamo installato un programma apposito, vengono decodificati in un messaggio o in un indirizzo internet. Se poi il cellulare naviga anche in internet, ecco che in automatico ci si aprirà anche il sito cui il prodotto fa riferimento.
La cosa divertente è che ognuno può avere il proprio codice QR! Ecco il mio:


Se inquadrato, vi porta, dritti dritti, qui da me!!
Se vi dovesse interessare creare il vostro, Qurify lo farà per voi in pochi secondi!
Il programma per leggere i codici QR, invece, lo trovate andando al sito www.i-nigma.mobi direttamente col cellulare. Il sito individuerà automaticamente il modello del telefono e provvederà a farvi scaricare il file giusto.

mercoledì 13 ottobre 2010

Panta rei

Mentre quello che si sente in televisione e si legge sui giornali mi fa perdere quel briciolo di fiducia che ancora riponevo nel genere umano, i miei giorni scorrono in modo abbastanza tranquillo.
La preparazione per il mio JLPT continua. Adesso Ryuta imposta le lezioni in modo molto mirato al ripasso e all'approfondimento di particolari regole grammaticali. Sono riuscita a recuperare alcune prove d'esame degli anni passati. Dopo l'esordio disatroso con la prova del 2008, adesso le cose vanno molto meglio!! Sono anche riuscita a mettere le mani sull'introvabile (in Italia, ovviamente!) The Preparatory Course for The Japanese Language Proficiency Test, Level 4 - Grammar, Kanji & Vocabulary, gentilmente prestatomi da Ryuta. Non ho ancora avuto modo di studiarlo in maniera approfondita ma mi sembra un ottimo strumento.
Ho anche ripreso gli incontri con Mayumi. Sono stata molto contenta di rivederla e mi sono resa conto di essere migliorata molto dall'ultima volta che ci siamo viste a giugno! Ci siamo raccontate delle nostre vacanze e lei da Tokyo mi ha portato due talismani presi in un famoso tempio e una confezione di carta per origami. E' stata davvero molto carina!



Navigando in internet mi sono resa conto che le persone che realizzano oggettini in Fimo si stanno moltiplicando in modo esponenziale. Alcune realizzazioni non sono degne di nota, ma altre sono davvero spettacolari, come queste Cookie-Crumbs o questi: Cute Can Kill
Vedendo queste cosine davvero deliziose mi è venuta la curiosità di provare a vedere come fosse questa pasta modellabile da cuocere. Ho comprato qualche colore e ho realizzato un paio di cose non certo degne di nota!
Un ciondolo bacchetta magica di Creamy


e una decorazione per il collarino di Milky ispirandomi alla sua faccetta buffa



Beh, non è per niente facile lavorare il Fimo! Soprattutto se lavorato nel piccolo.

Altra novità! A novembre comincio un corso di fotografia, gentilmente sponsorizzato da mia madre! Mi piace fare fotografie ma non mi piace la fotografia! Per spiegarla velocemente: mi piace avere dei ricordi da poter conservare ma non sono per niente brava con luminosità, esposizione, ISO eccetera! Insomma, con tutte quelle regole che stanno dietro ad una composizione fotografica. Vedremo cosa riuscirò a ricavare da questo corso!