mercoledì 5 maggio 2010

TOKYO!!

L'esperienza Tokyo è finita ma grazie all'eruzione del vulcano islandese abbiamo potuto godere di 4 giorni extra!
Sapevamo che Tokyo ci sarebbe piaciuta ma non a tal punto! Di solito nelle città si trova sempre qualcosa che non piace, ma questa rasenta la perfezione! E' ovvio che viverla da turisti è molto diverso che viverla da abitanti ma di sicuro, Tokyo non può che lasciare un ricordo meraviglioso.
Mi ero riproposta, durante la vacanza, di scrivere sul blog le avventure di ogni giornata ma purtroppo non ce l'ho fatta. La stanchezza, a fine serata, era troppa!

Venerdì 9 e Sabato 10 Aprile
La parte più spiacevole è di sicuro legata al volo. 11 ore in aereo in economy class sono un supplizio indescrivibile. I seggiolini sono stretti e quando la persona davanti reclina il sedile, lo spazio vitale diventa talmente poco da non riuscire quasi a respirare.
Abbiamo viaggiato con la SAS ad un costo davvero vantaggioso. Due biglietti A/R sono costati 1360 Euro. Partenza da Bologna con scalo a Copenaghen ed infine Copenaghen-Tokyo.



Già l'arrivo all'aeroporto di Narita ti dà un assaggio di quella che è la cultura giapponese. Tutto è molto tranquillo e molto pulito. Abbiamo fatto il biglietto per lo Skyliner per raggiungere Ueno.


Il treno è partito puntualissimo e abbiamo raggiunto la stazione di Ueno in poco meno di un'ora. Per raggiungere l'hotel, ad Asakusa, abbiamo preso un taxi. Nonostante fossero le 13 e il check-in fosse fissato dalle 16 in poi, ci hanno comunque consegnato la chiave così abbiamo potuto rinfrescarci un po'. Poiché la fioritura dei sakura era ormai in stadio avanzato, abbiamo approfittato del bel tempo per fare una passeggiata nel parco di Ueno.
I giapponesi amano profondamente il periodo di fioritura primaverile dei ciliegi. Per quanto io mi ricordi non ho visto cartone in cui questi meravigliosi alberi non facessero da cornice alle vicissitudini dei protagonisti! E sinceramente non posso fare altro che condividere questo loro entusiasmo. I rami carichi di bellissimi fiori rosa confetto si specchiano sull'acqua o si stagliano alti nel cielo, formando incredibili scenari.











Il parco era gremito di gente e sotto ad ogni albero c'erano tanti gruppi di persone sdraiati a bere e mangiare su dei grandi teli di plastica blu o gialli. In Italia la serata si sarebbe conclusa con mucchi di rifiuti abbandonati sul prato ma non lì! I contenitori della raccolta differenziata venivano diligentemente riempiti per lasciare un parco assolutamente impeccabile! Da notare che è vietato entrare nel parco dopo le 23 e pur non essendo recintato non ho mai notato nessuno violare il divieto.
Verso sera eravamo talmente stanchi che abbiamo fatto rientro in hotel. Avevo letto dei problemi che causa il jet-lag ma devo dire che noi non abbiamo assolutamente accusato il colpo! Appena ci siamo appoggiati sul letto ci siamo addormentati per svegliarci la mattina dopo alle 5! (segue...)

2 commenti:

  1. waw che esperienza
    mi sono ricordata del mio viaggio a Osaka
    spero di poterci riandare quest'anno e magari visitare Tokyo :)

    http://giappone-che-passione.spaces.live.com/

    RispondiElimina
  2. Io non sono una gran viaggiatrice ma ti assicuro che Tokyo è un'esperienza unica! Ti auguro di poterci andare quanto prima! Io invece in futuro vorrei visitare il resto del Giappone e quindi anche Osaka, che dicono essere molto bella! Grazie per il tuo commento! A presto!

    RispondiElimina