martedì 14 aprile 2009

La sorpresa dell'uovo di Pasqua

Oggi ha fatto veramente caldo. A me il caldo non piace. Mi infonde un senso di torpore e mi fa sentire gli occhi gonfi e stanchi.
Nei giorni scorsi ho lavorato normalmente, come se neanche ci fossero giorni di festa. Un solo giorno di riposo, come sempre, che questa volta è capitato di domenica, il giorno di Pasqua. L'ho trascorso a casa, facendo niente di particolare. Diciamo però che ho gradito molto la sorpresa inaspettata di domenica!
Ho bisogno però di esporre un antefatto! Non amo molto allontanarmi da casa. Non viaggio praticamente mai anche perchè farei fatica a trovare la sistemazione per i 2 gatti e il cane. Quest'inverno, però, mi è capitata l'occasione di poter andare in montagna per 2 settimane e di poter finalmente imparare a sciare (cosa che non è avvenuta e so sciare male come prima!). Mia nonna, molto gentilmente, si è resa disponibile ad accudire Beauty e Joey, mentre Milky è venuto con noi in montagna.
Insieme ai preparativi, è iniziata anche la mia ansia di lasciare la casa incustodita. Ho sempre paura che entrino i ladri e profanino tutto quello che ho di più caro. Non ho cose di valore ma solo cose che hanno un grande valore per me. Quindi, in preda a chissà quale lucida follia, devo aver preso gli oggetti più preziosi che possiedo e devo averli nascosti. So già da tempo di avere una memoria colabrodo, infatti di quel gesto non ricordo assolutamente nulla! Non ho per niente l'immagine di me stessa che raccolgo quei pochi oggetti e li nascondo in un luogo che quel giorno devo aver ritenuto estrememante strategico!
Fatto sta che passano 2 mesi, quando un giorno, riordinando la camera, intravedo nella cesta dei giochi di Milky, il mio orologio Chronotech viola. "Chissà come ci sarà caduto lì dentro... L'avrò appoggiato sulla mensola e sarà scivolato..." Questo il mio ingenuo pensiero! Trascorrono altri giorni, ormai l'episodio dell'orologio è stato rimosso, quando decido di indossare un paio di orecchini con la perlina che io adoro. Cerco gli orecchini.......:spariti! Perlustro la casa da cima a fondo ma degli orecchini nessuna traccia. Mia nonna molto saggiamente dice sempre "la casa nasconde, non ruba!" quindi prima o poi sarebbero dovuti saltare fuori e decido di aspettare quel giorno. Il pensiero però resta fisso e mi viene il dubbio che nel momento in cui l'orologio viola è caduto nella cesta di Milky, ci potessero essere anche gli orecchini. Vado, frugo....... No, gli orecchini non ci sono ma in compenso trovo il mio Breil! A quel punto avrei dovuto avere un'illuminazione e ricordare, invece, buio totale! Ho però immaginato, che di sicuro, avrò nascosto lì gli orologi prima di partire per salvarli da possibili incursioni.
Di nuovo proprietaria di due orologi che per mesi non ho cercato, cerco però ancora i miei orecchini! Non trovandoli, decido di comprarne un altro paio. Li trovo uguali identici in un negozio della Rotonda. 32 euro non mi cambiano la vita e quel modello mi piace da morire. Se gli altri salteranno fuori, tanto meglio!
Di solito Milky si accontenta di prendere il primo gioco che gli capita, ma ogni tanto decide che quello che vuole è uno in particolare, magari proprio quello in fondo alla cesta! Troppo fifone per rovesciarsela da solo, ti guarda e ti fà "woof!", come per dire "me la rovesci tu che scelgo il gioco?!". Poi ovviamente spetta a me rimettere tutto a posto! Ed è proprio quello che è successo domenica! Sono andata per raccogliere i giochi e riporli nella cesta, quando mi capita in mano una bustina azzurra! Il contenuto???!!! Due paia di orecchini (sì! anche quello che ho cercato ovunque!) ed un anello! Il giorno di Pasqua mi ha riservato davvero un bel regalo ma di sicuro, la prossima volta che deciderò di nascondere qualcosa, mi farò un appunto!!
E' comunque molto curioso (e preoccupante ^_^' ) il fatto che la mia mente cancelli completamente azioni compiute anche poco tempo prima. Insomma, magari normalmente ci si può dimenticare di un'azione, ma poi, trovando il primo orologio avrei dovuto dire "ahhhh! E' vero che prima di partire ho nascosto tutto qui!", io invece, a tutt'oggi, non ricordo minimamente di aver compiuto quel gesto! Morale della favola: partire non fa per me!!

Nessun commento:

Posta un commento